0523.315144 | segreteria@siud.it
Iscrizione SIUD

Buongiorno,

sono un 58enne che a inizio 2019 ha accusato difficoltà ad urinare, sino ad arrivare al posizionamento di un catetere vescicale, per ipertrofia prostatica benigna.

Mi avevano proposto TURP con tecnica classica, oppure Green Laser oppure Holep. Non sapendo quale scegliere, ma fidandomi delle informazioni raccolte via internet e del nome della struttura, ho scelto la Holep. L’intervento è stato ad inizio aprile 2019. Dopo 2 mesi circa di benessere minzionale, ho ricominciato ad avere minzioni scarse, frequentissime e dolori al basso addome, ragion per cui mi hanno fatto una cistoscopia che ha mostrato una sclerosi cicatriziale del collo vescicale. Sono stato quindi sottoposto ad intervento di Turp con ansa di Collins a luglio 2019. Successivamente, dopo altri 2 mesi di tranquillità sono ricominciati i problemi, come sopra, ed infine mi hanno posizionato un catetere: si era riformata la sclerosi del collo vescicale. A Novembre 2019 mi hanno risottoposto a Turp con ansa di Collins.

Oggi, a Gennaio 2020, è recidivata la sclerosi del collo e ho di nuovo il caterere…che devo fare? Che esami devo fare, che interventi? Son disperato: 3 interventi in poco piu’ di 6 mesi, ed ora ancora??? Vorrei capire che altra metodologia bisogna seguire per ottenere un risultato definitivo. Per favore, vorrei trovare una soluzione.

Grazie

 

Buonasera,

purtroppo la sclerosi del collo vescicale non è prevedibile prima dell’intervento ed è una complicanza descritta, seppur rara, sia dopo TURP che dopo Holep che dopo Green Laser. Una ulteriore soluzione potrebbe essere l’incisione laser della stenosi, ma la sua ricomparsa è di solito dovuta ai fenomeni flogistici sottostanti, per cui non esiste una metodica al momento che garantisca il 100% di risoluzione del problema.

Speriamo di esserLe stati utili,

Cordiali Saluti,

Dott. Simone Morselli

Dott. Vincenzo Li Marzi

© 2019 SIUD

Setup Menus in Admin Panel