0523.315144 | segreteria@siud.it
Iscrizione SIUD

Buona sera, ho 25 anni e da quasi due anni soffro di diverse problematiche legate all’apparato genito-urinario.

In breve la mia odissea è iniziata con sintomatologia che io ho classificato come cisite perché si verificava come bruciore durante la minzione, questo disturbo è andato avanti per circa un’anno e ho tentato di curarlo con dieta, eliminando zuccheri, integratori a base di dimmanosio e frutti rossi, Monuril e antibiotici.

Non trovando soluzione mi sono sottoposta a numerose urino culture che hanno evidenziato principalmente Escherichia coli. Con Il tempo la sintomatologia è peggiorata e ha cominciato ad inficiarmi anche la vita sessuale così ho eseguito il pap test con esito negativo per il papilloma visrus, ma ha evidenziato “Vagionosi Batterica” approcciata con un ciclo di Meclon e fermenti lattici vaginali Dicoflorelle. La sintomatologia è comunque rimasta pressoché invariata e ho ulteriormente indagato con dei tamponi vaginali che hanno portato alla scoperta di Micoplasmi uro-genitali ed Escherichia Coli per tampone cervicale e vaginale curati attraverso due cicli di Bassado.

Ad oggi sto aspettando il referto di un nuovo tampone che ho eseguito il 26/10/2018 assieme ad una ecografia transvaginale che ha evidenziato un probabile utero bicorne da indagare meglio attraverso eco 3D .

Avrei bisogno di sapere se ho tralasciato qualche esame diagnostico e se è necessaria una visita verso di voi o in un altro centro che si occupi di questa sintomatologia che mi sta limitando nella vita quotidiana.
Nell’attesa di una vostra risposta vi ringrazio in anticipo e vi auguro buon lavoro.

 

Buongiorno,
Per quanto riguarda l’iter diagnostico, se pur abbastanza completo, aggiungerei l’esecuzione di un tampone uretrale. Inoltre vista la persistenza della sintomatologia (circa un anno), potrebbe valer la pena eseguire una cistoscopia  diagnostica.
Mentre per ciò che concerne il trattamento: sicuramente potrebbe essere indicata una profilassi antibiotica (Monuril, Neofuradantin o Bactrim) nel lungo periodo, associata a dei probiotici (Enterelle per bocca e Femelle per via vaginale) per 15 giorni al mese per 4-6 mesi.
Ovviamente raccomandata l’igiene intima evitando contatti tra ambiente vaginale ed anale (vista la ripetuta positività all’E.Coli), ed in tal senso, qualora li avesse, eviterei rapporti anali. Potrebbe valer la pena anche effettuare trattamento con Urovaxom 1 volta al giorno per 3 mesi.
Il partner è stato trattato con terapia antibiotica !?  Mentre per quanto riguarda il sospetto di utero bicorne, non ha nessuna rilevanza sulle continue infezioni.
Cordiali Saluti
Andrea Braga – Specialista in Ginecologia

Categorie

WWW.SIUD.IT

© 2018 SOCIETÀ ITALIANA DI URODINAMICA.
Tutti i diritti riservati
Privacy Policy
Cookie Policy
Created by PSTM
top
© 2018 SIUD

Setup Menus in Admin Panel