Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

SIUD & Covid-19: Il razionale

Suggerimenti SIUD al tempo dell’Emergenza da Coronavirus

L’Emergenza Covid-19 ci pone in una situazione del tutto particolare, paragonabile, a detta di molti, ad un contesto di guerra.
Gestire questa Emergenza in ambito funzionale richiede un importante cambiamento di prospettiva, con un approccio asimmetrico: concentrarsi sui bisogni speciali dei nostri pazienti, ma senza mai trascurare il prioritario interesse della comunità.
Devono essere attentamente soppesati il giusto equilibrio tra urgenza della procedura, rischio di contagio, accessibilità all'assistenza anestesiologica, nonché alle unità sanitarie e alle altre cure post-operatorie, tenendo sempre conto della carenza di risorse determinata dalle esigenze dei pazienti Covid-19.
All’interno di SIUD diversi gruppi di lavoro hanno elaborato documenti specifici.
Tali documenti debbono essere considerati suggerimenti basati su opinioni di esperti; non hanno alcuna pretesa di rappresentare un consenso, né tanto meno delle Linee guida. Si tratta di materiale in continua evoluzione, in relazione al modificarsi delle condizioni dell’Emergenza. Un work in progress da aggiornare costantemente anche sulla base dei suggerimenti che riceveremo tramite la pagina Scrivici che abbiamo istituito.

Le diverse fasi dell’Emergenza richiederanno flessibilità di approccio, ma anche prontezza nell’adeguarsi ai cambiamenti.
• Fase acuta dell’Emergenza
Attualmente tutti gli appuntamenti ambulatoriali, incluse le procedure diagnostiche urodinamiche sono stati annullati, sostanzialmente in tutta Italia. E’ importante però evitare un’interruzione improvvisa nel follow-up dei pazienti.
Strumenti di Telemedicina quali consultazioni video o telefoniche, contatti mail oppure tramite altri metodi di comunicazione sociale divengono strumento prezioso. Andrà promosso un approccio all’urodinamica non invasiva come la compilazione di un diario minzionale.
Questo approccio consente di offrire un supporto psicologico a una popolazione sottoposta a stress sostanziale ma soprattutto consentirebbe di identificare situazioni cliniche non differibili o comunque permetterebbe di definire classi di priorità clinica che saranno utili per la gestione della Fase 2 dell’Emergenza.

• Fase della Ripresa
La diagnostica ambulatoriale andrà comunque limitata ai casi selezionati in cui l’esame fisico o l’indagine strumentale risultino dirimenti nella gestione del paziente, e comunque non gestibili mediante strumenti di telemedicina.
Lo stesso criterio dovrà essere adottato per consulenze cliniche e/o strumentali di pazienti ricoverati.
Per le attività di tipo chirurgico occorrerà soppesare l’indicazione clinica all’intervento con due aspetti essenziali correlati all’emergenza Covid-19:
a) Il rischio significativo dello stress chirurgico nell’incremento di morbilità e mortalità nella eventuale concomitanza di un’infezione da SARS-CoV-2[S. Lei et al., 2020].
b)L’inevitabile compromissione del distanziamento sociale determinata dall’ingresso del paziente nel contesto ospedaliero, comunque sempre a maggior rischio di contagio

È evidente che i due aspetti di cui sopra dovranno essere gestiti e dominati nel miglior modo possibile:
b) accurato triage anamnestico ed esecuzione preoperatoria di test diagnostici e/o di screening SARS-CoV-2 al fine di isolare possibili portatori sani e garantire ai pazienti negativi un percorso covid-free
c) Garantire percorsi di gestione separati Covid-like e Covid-free, mantenendo comunque tutte le misure di protezione individuale in tutte le fasi della degenza.

I documenti che troverete nelle diverse aree tematiche seguono le linee generali qui tratteggiate, tentano di suggerire criteri di priorità e modalità di gestione.
Tutto il materiale verrà costantemente aggiornato con l’integrazione di video-clip tematiche, suggerimenti di strumenti informatici ad hoc o documenti di interesse clinico.
Seguici. 😊

Riferimenti
• Neuro-Urology during the Covid-19 pandemic: triage and priority of treatments. Musco S, Del Popolo G, Lamartina M, Herms A, Renard J, Manassero A, Soligo M. International Continence Society Website: https://www.ics.org/news/1076

• Triage of functional-, female- and neuro- urology patients during and immediately after the Covid-19 outbreak. E. Finazzi Agrò, G. Farullo, M. Balzarro, G. Del Popolo, A. Herms, V. Li Marzi, S. Musco, E. Costantini. Produced by the Italian Society of Urology (SIU) and endorsed by the Fondazione Italiana Continenza (FIC) and Italian Society of Urodynamics (SIUD). Minerva Urol Nefrol 2020 (in press)

• S. Lei et al., Clinical characteristics and outcomes of patients undergoing surgeries during the incubation period of COVID-19 infection, EClinicalMedicine (2020), https://doi.org/10.1016/j.eclinm.2020.100331