Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Sclerosi del collo vescicale secondario a HoLEP

Buongiorno; ho 64 anni, premetto la mia condizione, riferibile ad una esuberante risposta cicatriziale a qualsiasi procedura chirurgica. Nel 2015 sono stato sottoposto ad intervento di HoLEP per adenoma prostatico. Dopo circa un anno, persistendo una sintomatologia a carattere irritativo è stata eseguita una fibrocistoscopia che ha documentato una sclerosi del collo vescicale e pertanto mi è stato proposto un intervento di incisione del collo. Allo stato attuale, pur persistendo ricorrenti disturbi a carattere irritativo, il controllo periodico del RPM è pari a zero e comunque non avverto una sintomatologia riferibile a problemi ostruttivi (motivo per il quale ho preferito rinviare un nuovo intervento). Sono a chiedervi informazioni relativamente ad eventuali trattamenti farmacologici e ringrazio anticipatamente per la vostra gradita risposta.

 

Buongiorno,

in merito alla sua domanda, non esistono particolari trattamenti farmacologici per trattare la sclerosi del
collo vescicale e l’intervento è l’unica opzione. Se non ha una sintomatologia ostruttiva urinaria e il RPM è
assente l’intervento non è indicato. I sintomi irritativi (frequenza, urgenza, nicturia) potrebbero essere
trattati con un farmaco antimuscarinico o beta 3 agonista sotto il controllo medico poiché esistono alcune
controindicazioni all’assunzione di tali classi di farmaci.

Cordiali Saluti,

Dott. Simone Morselli
Dott. Vincenzo Li Marzi

5 Febbraio 2019