0523.315144 | segreteria@siud.it
Iscrizione SIUD

Buongiorno,

ho 62 anni e vi scrivo per un piccolo consiglio. Tempo fa sono stato operato di TURP alla prostata, per ritenzione urinaria cronica ed infezioni recidive a livello urinario.

Al referto istologico risultava ipertrofia prostatica benigna e cistite cronica, quindi assenza di neoplasia. Attualmente le cose vanno abbastanza bene, ma volevo affidarmi alla vostra attenzione gentilezza competenza professionalità ed esperienza per chiedervi cosa si potrebbe fare per evitare che col tempo si ripresentino questi problemi. Ad esempio se assumendo serenoa rempes solo come prevenzione a cicli o con una posologia particolare si può evitare che ritorni l’ipertrofia. Mi scuso per il disturbo e vi ringrazio per una vostra eventuale risposta.

Vi porgo i miei sinceri saluti,

Grazie

Gentilissimo,
la prostata è una ghiandola che nel tempo tenderà comunque a crescere anche dopo resezione endoscopica. Esistono farmaci che contrastano l’accrescimento della prostata, ma dopo l’intervento chirurgico disostruttivo che lei ha già effettuato non trovano una indicazione (la serenoa repens potrebbe essere indicata, in alcuni casi, per alleviare i sintomi da infiammazione prostatica). Al momento, in assenza di sintomi non riteniamo adeguata una prevenzione per la recidiva dell’iperplasia prostatica. La qualità del flusso urinario e i disturbi irritativi dovrebbero guidarla per una rivalutazione urologica. Le ricordiamo che annualmente è indicato effettuare il dosaggio del PSA con eventuale visita urologica, perché le neoplasie prostatiche originano da una porzione della ghiandola che è risparmiata durante la resezione endoscopica.
Cordiali Saluti,
Dott. Simone Morselli
Dott. Vincenzo Li Marzi

12 aprile 2019
© 2019 SIUD

Setup Menus in Admin Panel