Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

IL PUNTO DI VISTA DI Giuseppina Gibertini, Coordinatore Infermieristico, Ambulatorio di Neuro-urologia e Urodinamica dell’Unità Spinale Unipolare dell’ASO CTO-M. Adelaide, Torino

Il punto di vista di

 

 

L’ausilioteca dei presidi urologici della nostra Unità Spinale Unipolare di Torino chiamata Progetto ‘AIUTO’ (Ausilioteca Interna Urologica di Torino) prevede dispositivi medici monouso erogabili nell’ambito dell’assistenza integrativa a favore delle persone con problemi di incontinenza/ritenzione urinaria (cateteri, condom, raccoglitori di urina, prodotti di assorbenza,…).
L’obiettivo comune è di garantire il benessere e il miglioramento della qualità della vita degli assistiti nel rispetto della persona e delle risorse a disposizione.

Secondo la Delibera della Giunta Regionale della Regione Piemonte n. 87-29577 del 01.03.2000, gli utenti devono essere liberi di scegliere sia il canale distributivo sia il prodotto e il marchio a loro più consono, nel rispetto dei limiti di spesa posti dal prescrittore ed in relazione alla possibilità di modulare le prescrizioni. Con Delibera della Giunta Regionale piemontese n. 60-2806 del 09.05.2006, venne inoltre introdotto il concetto prescrittivo dei prodotti innovativi, autorizzando il medico prescrittore ad indicarne il nome commerciale.

Nella nostra struttura sono disponibili non soltanto gli ausili direttamente forniti dalla nostra Azienda ma anche tutti gli altri prodotti forniti direttamente dalle aziende presenti sul mercato come campionatura gratuita ai medici, la cui modalità di consegna è controllata. Il momento prescrittivo rappresenta, nella grande maggioranza dei casi, il naturale sbocco di un processo terapeutico e riabilitativo che l’equipe medica ed infermieristica ha seguito sia presso il ricovero di degenza ordinaria o di day hospital dell’Unità Spinale (per i pazienti para e tetraplegici) sia in regime ambulatoriale (per tutti gli altri pazienti con incontinenza e ritenzione). Saranno quindi gli stessi medici e gli infermieri che hanno seguito il paziente in questo lungo percorso ad accompagnarlo anche nel momento finale della prescrizione.

L’Ausilioteca rappresenta davvero per i nostri pazienti un vero punto di riferimento durante il ricovero, ma soprattutto nella fase più delicata del rientro a casa, naturalmente l’accesso è consentito anche a persone che non hanno subito un intervento o una lesione midollare, ma affrontano il problema dell’incontinenza e qui trovano le soluzioni più adatte alle loro esigenze per una migliore qualità di vita.

La nostra ausilioteca di Torino si aggancia ad una delibera della Giunta Regionale (D.G.R. n. 8-6394) che istituisce la Rete Regionale delle Ausilioteche (RAP) con lo scopo principale di favorire una informazione indipendente sulla disponibilità, la tipologia, l’appropriatezza d’uso e la qualità di protesi, ortesi ed ausili tecnologici erogabili in applicazione del vigente Nomenclatore Tariffario. Sono spazi dedicati a Mostre permanenti (perlopiù virtuali) degli ausili dove l’utente può rivolgersi non soltanto per la prescrizione ma per una adeguata informazione di tipo tecnico, amministrativo e legale in tema di ausili/protesi. L’Ausilioteca rappresenta in questo modo un nucleo di competenza in grado di assicurare la divulgazione, il supporto, l’informazione e l’aggiornamento in tema di presidi tecnologicamente avanzati.

Queste ausilioteche sono dedicate a persone con gravi disturbi della motricità e della comunicazione e quindi anche gli ausili/protesi/ortesi di riferimento sono quelli orientati  verso tali  disabilità. Nessuno di questi servizi, a nostra conoscenza, si occupa della disabilità autonomica dell’area sacrale (incontinenza urinaria, ritenzione urinaria, incontinenza fecale…) ma alla luce delle premesse e della nostra esperienza pensiamo essere un progetto per dare un servizio migliore all’utente e per mantenere sempre aggiornata la nostra conoscenza sui presidi e sulle disposizioni di legge.