Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it

Incontinenza Urinaria

Egr. Dottore,

ho subito una asportazione della prostata nel 2003 per tumore. Dopo dieci anni c’è stata una ripresa biochimica del male ed ho fatto la radioterapia. Da allora soffro di incontinenza con GOCCIOLIO CONTINUO E PERSISTENTE, giorno e notte. Dopo diverse cistoscopie ho subito diversi interventi di stenosi uretrale (sette). Ho fatto un ciclo di trattamenti in diversi centri con le sonde anali, ma il disturbo non si è attutito. Ora sono in cura presso un altro Istituto per delle sopravvenute lesioni alla zona iliaca trattate con radioterapia mirata e Enzalutamide e Leuproleina per il PSA ballerino, ma intanto il disturbo dell’incontinenza permane. Vi prego cortesemente di potermi indicare il da farsi per il “GOCCIOLIO” che sta, da anni, condizionando la mia vita.

Vi ringrazio

Buonasera,

considerando i plurimi interventi a cui è stato sottoposto, alla radioterapia e alla ripresa della malattia, non sarebbero indicati interventi come sling maschile e sfintere artificiale. Può però iniziare ad utilizzare delle soluzioni per evitare l’incontinenza, quali l’urocondom o lo stringipene. In questo modo può evitare o per lo meno ridurre l’incontinenza/le perdite di urine continue

Speriamo di esserLe stati utili,

Cordiali Saluti,

Dott. Simone Morselli

Dott. Vincenzo Li Marzi

26 Agosto 2020