Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Egregi dottori, ho una neuropatia bilaterale del pudendo e sacrale a sinistra, interessante i rami terminali motori diretti al perineo (bulbocavernoso e sfintere uretrale esterno) e posteriore (sfintere anale esterno) e sensitivi perineali associato modesto deficit centrale soprasacrale. Diagnosticata dopo anni di ospedali e dottori girati! Quattro anni fa feci un incidente con trauma pelvico scrotale e persi il testicolo sinistro. Ho incontinenza fecale e urinaria disfunzione erettile eiaculazione precoce la vescica non riesco mai a svuotarla ecc. Adesso io vorrei capire se ho speranze perché con tutte le cure che sto facendo non sto risolvendo niente! Avevo una vita fantastica e adesso sono un morto… Il problema principale, da come mi dice il mio neurochirurgo, è il pudendo. Voi cosa dite, che centri anche il deficit soprasacrale? Vi ringrazio in anticipo

25-34 anni Maschio

Vescica neurologica

 

 

Egregi dottori, ho una neuropatia bilaterale del pudendo e sacrale a sinistra, interessante i rami terminali motori diretti al perineo (bulbocavernoso e sfintere uretrale esterno) e posteriore (sfintere anale esterno) e sensitivi perineali associato modesto deficit centrale soprasacrale. Diagnosticata dopo anni di ospedali e dottori girati! Quattro anni fa feci un incidente con trauma pelvico scrotale e persi il testicolo sinistro. Ho incontinenza fecale e urinaria disfunzione erettile eiaculazione precoce la vescica non riesco mai a svuotarla ecc. Adesso io vorrei capire se ho speranze perché con tutte le cure che sto facendo non sto risolvendo niente! Avevo una vita fantastica e adesso sono un morto… Il problema principale, da come mi dice il mio neurochirurgo, è il pudendo. Voi cosa dite, che centri anche il deficit soprasacrale? Vi ringrazio in anticipo

 

Egregio, dalla sua descrizione il problema sembra prevalentemente sacrale e periferico, anche in presenza di una lesione soprasacrale di cui dubito l’impatto sulle funzioni perineali sarebbe annullato dalla lesione sacrale. La sua disfunzione clinicamente si può inquadrare nella diagnosi di sindrome della cauda. Sono condizioni cliniche di difficile soluzione, comunque esistono possibilità terapeutiche per, se non risolvere, migliorare la sua problematica. Le consiglio di rivolgersi ad un neurourologo. Cordiali saluti

1 Febbraio 2017