Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it

Dolore Pelvico Cronico

Salve,

sono un uomo di 38 anni. Da circa 8 soffro di un dolore cronico al testicolo destro, un dolore che non mi dà pace, che inizia nello stesso istante in cui mi metto in piedi, solo ed esclusivamente quando sto in piedi, più sto in piedi e più si infiamma e diventa dolorante il testicolo. E viceversa il riposo prolungato da seduto o sdraiato è l’unica cosa che mi dà sollievo e mi fa ritornare in uno stato non infiammatorio.  Non ho mai avuto fastidi o problemi durante la minzione né durante la defecazione, né fastidi o problemi durante i rapporti sessuali. Ho effettuato due interventi uno di varicocele(sx) e uno di ernia inguinale(dx) , ma non ho risolto nulla. Ho effettuato tutti gli esami e gli screening necessari per​ per escludere eventuali patologie all’apparato urogenitale: è tutto nella norma,visite, ecografie ed ecodoppler non hanno rilevato nulla. Il fastidio c’è e non va via. È molto debilitante. Ultimamente una brava ostetrica che ha seguito mia moglie durante e dopo la gravidanza mi ha consigliato di effettuare degli esercizi per il rilassamento del pavimento pelvico.
Secondo la vostra esperienza può una disfunzione del pavimento pelvico generare un dolore cronico di questo tipo al testicolo? O potrebbe trattarsi di una patologia che parte dalle vene (escluso il varicocele che non è stato rilevato dai vari esami)?

 

Buonasera,

abbiamo letto la sua mail con attenzione. Se ha escluso tutte le malattie organiche e/o cause di infiammazione, quali prostatiti o altro, rimangono poche possibili cause. Un dolore simile può essere presente in caso di varicocele, ma dagli esami lo ha escluso.

Nella nostra esperienza in genere il dolore da ipertono del pavimento pelvico è più localizzato al perineo che al testicolo, ma non può essere escluso.

Può iniziare con degli esercizi e fare un tentativo in questo senso.

Un’altra possibile causa, che meriterebbe di essere indagata, potrebbe essere una neuropatia, per cui potrebbe effettuare anche un tentativo di terapia con Amitriptilina in gocce se non l’ha già fatto.

Speriamo di esserLe stati utili,

Cordiali Saluti,

Dott. Simone Morselli

Dott. Vincenzo Li Marzi