Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Calcolosi Renale e Coliche Recidive

Buonasera,

da diversi anni soffro di coliche renali determinate da calcoli, che solitamente ho sempre espulso spontaneamente. L’ultimo episodio è stato a Febbraio di quest’anno. All’ultima ecografia i reni non erano dilatati con micro litiasi bilaterale maggiore a destra. Evidentemente con la colica di Febbraio, il calcolo di 4mm al rene sinistro è andato via, ma resta comunque la sabbiolina bilaterale, la renella, che non riesco ad espellere. C’è  una soluzione definitiva?

Grazie

Buonasera gentilissimo,

la calcolosi renale è solitamente legata ad una predisposizione genetica oltre che alle abitudini e agli stili di vita. Nel suo caso, avendo avuto diversi episodi di colica con espulsione di frammenti e piccoli calcoli, sarebbe opportuno eseguire l’analisi chimico fisica degli stessi per stabilirne la composizione, oltre che eseguire un eventuale studio metabolico per verificare se vi sono altri accorgimenti che può seguire per ridurre il numero e la frequenza degli episodi.

Nel merito dei suoi quesiti, l’UroTC consente di verificare altre patologie, oltre alla calcolosi, a carico dell’apparato urinario. I fleboliti pelvici sono piccole calcificazioni all’interno delle vene che non hanno alcun significato patologico. La terapia con i citrati di potassio e magnesio possono prevenire la formazione o l’aumento di dimensione dei calcoli e può tranquillamente essere continuato.  Una soluzione definitiva non esiste, può solamente seguire le norme comportamentali e gli accorgimenti già in atto per ridurre numero e frequenza degli episodi.

Cordiali Saluti,

Dott. Simone Morselli

Dott. Vincenzo Li Marzi

4 Luglio 2019