Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Buonasera Dottore, sono un pensionato 68enne che soffre da qualche mese di priapismo mattutino, decisamente frustrante e doloroso. Sono stato in ambulatorio di neurologia dell’ospedale dove mi hanno consigliato di prendere Xanax 1 cp la sera prima di dormire, cosa che ho fatto – per un paio di giorni -con effetti negativi, in quanto al mattino mi sono sentito stralunato….quasi fuori di testa!!! Gradirei sapere dalla sua esperienza che cosa posso assumere in alternativa allo Xanax, magari qualcosa di leggero e/o naturale da prendere in erboristeria. Tenga presente che ho subito intervento di edenomectomia prostatica trans vescicale nel febbraio 2012 e nel mese di marzo del 2013 mi è stata riscontrata una FIBRILLAZIONE ATRIALE, motivo per cui ho subito due interventi chirurgici, il primo nel mese di giugno 2013 alla parte sinistra, ed il secondo nel mese di settembre alla parte destra, il tutto con esito positivo suffragato da esami con holter ECG. Attualmente non prendo farmaci; il Coumadin l’ho assunto fino al maggio 2014. Infiniti ringraziamenti per l’eventuale risposta.

65-74 anni Maschio

Altro

 

 

Buonasera Dottore, sono un pensionato 68enne che soffre da qualche mese di priapismo mattutino, decisamente frustrante e doloroso. Sono stato in ambulatorio di neurologia dell’ospedale dove mi hanno consigliato di prendere Xanax 1 cp la sera prima di dormire, cosa che ho fatto – per un paio di giorni -con effetti negativi, in quanto al mattino mi sono sentito stralunato….quasi fuori di testa!!! Gradirei sapere dalla sua esperienza che cosa posso assumere in alternativa allo Xanax, magari qualcosa di leggero e/o naturale da prendere in erboristeria. Tenga presente che ho subito intervento di edenomectomia prostatica trans vescicale nel febbraio 2012 e nel mese di marzo del 2013 mi è stata riscontrata una FIBRILLAZIONE ATRIALE, motivo per cui ho subito due interventi chirurgici, il primo nel mese di giugno 2013 alla parte sinistra, ed il secondo nel mese di settembre alla parte destra, il tutto con esito positivo suffragato da esami con holter ECG. Attualmente non prendo farmaci; il Coumadin l’ho assunto fino al maggio 2014. Infiniti ringraziamenti per l’eventuale risposta.

 

Gentile Signore, le erezioni mattutine non sono di per sé un’evenienza patologica; costituiscono invece un fenomeno fisiologico. Possono diventare patologiche se si configuri una situazione di priapismo, cioè di erezione persistente e anomala di lunga durata (di solito superiore a 4 ore). Se vi è un dolore nell’erezione potrebbe essere legato a patologia dei corpi cavernosi del pene; il priapismo è invece legato a patologia vascolare (venosa o arteriosa) o più raramente a cause psicogene. Non è possibile consigliarLe una terapia, senza potere eseguire una corretta diagnosi. Il consiglio è quindi di eseguire una valutazione specialistica uro-andrologica. Cordiali saluti

1 Febbraio 2017