Tel. 0523.315144
segreteria@siud.it
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Gentili dottori, due mesi fa ho inziato ad avere dei sintomi tipo cistite (frequente bisogno di urinare e peso basso ventre). Ho preso due bustine Monuril senza effetto. Dopo un accesso al p.s. e analisi urine mi trovano sangue nelle urine e mi somministrano per 5 giorni Tavanic 500 e Cistalgan. Inefficaci, anzi continuo a peggiorare. Si aggiunge la candida trattata con lavande vaginali, ovuli e Diflucan. La cistite persiste e l’urologo mi dà Augmentin per 5 gg e Betmiga. Ineffice l’Augmentin col Betmiga, dopo molti giorni il bisogno di urinare è meno frequente ma il bruciore vescicale persiste ed è molto intenso. Inutile dire che prendo di tutto dagli antiinfiammatori (Brufen), antidolorifici (Tachipirina), fermenti lattici, anche per l’intestino (Lactibiane Iki); tra l’altro questi ultimi su consiglio della gastroenterologa che mi aveva vista in precedenza, quando però la cistite era già in corso, per problemi al colon che è sempre pieno d’aria e per il quale dovrò sottopormi a colonscopia. Su consiglio del mio medico di base (!!!!!!!!!) inizio ad assumere anche dei tranquillanti (Xanax). Alla fine non avendo risolto nulla, dopo un’ecografia alle vie urinarie e vescica negativa, tampone vaginale negativo, urine e urinocoltura negative, mi sottopongo a cistoscopia che evidenzia una metaplasia squamosa al trigono che l’urologo stesso ha definitivo importante, senza però, a suo dire, rilevare segni di cistite interstiziale. Adesso mi ha prescritto altri 5 gg di Betmiga e 30 giorni di Ialuril soft gel 1 compressa al giorno. Mi chiedo se non sia troppo poco o meglio, leggo che per le cistiti spesso usano fare le instillazioni vescicali di Ialuril e quindi mi chiedo se una compressa al giorno non sia troppo poco (sulla scatola stessa c’è scritto 1-2 compresse al giorno). Del resto lo Ialuril è un integratore come mille altri che mi hanno dato in erboristeria e che contengono, come lo Ialuril anche la curcuma. Sono veramente stremata e mi sto indebolendo anche fisicamente per questa situazione. Mi date un consiglio? Grazie

35-44 anni Maschio

Altro

 

 

Gentili dottori, due mesi fa ho inziato ad avere dei sintomi tipo cistite (frequente bisogno di urinare e peso basso ventre). Ho preso due bustine Monuril senza effetto. Dopo un accesso al p.s. e analisi urine mi trovano sangue nelle urine e mi somministrano per 5 giorni Tavanic 500 e Cistalgan. Inefficaci, anzi continuo a peggiorare. Si aggiunge la candida trattata con lavande vaginali, ovuli e Diflucan. La cistite persiste e l’urologo mi dà Augmentin per 5 gg e Betmiga. Ineffice l’Augmentin col Betmiga, dopo molti giorni il bisogno di urinare è meno frequente ma il bruciore vescicale persiste ed è molto intenso. Inutile dire che prendo di tutto dagli antiinfiammatori (Brufen), antidolorifici (Tachipirina), fermenti lattici, anche per l’intestino (Lactibiane Iki); tra l’altro questi ultimi su consiglio della gastroenterologa che mi aveva vista in precedenza, quando però la cistite era già in corso, per problemi al colon che è sempre pieno d’aria e per il quale dovrò sottopormi a colonscopia. Su consiglio del mio medico di base (!!!!!!!!!) inizio ad assumere anche dei tranquillanti (Xanax). Alla fine non avendo risolto nulla, dopo un’ecografia alle vie urinarie e vescica negativa, tampone vaginale negativo, urine e urinocoltura negative, mi sottopongo a cistoscopia che evidenzia una metaplasia squamosa al trigono che l’urologo stesso ha definitivo importante, senza però, a suo dire, rilevare segni di cistite interstiziale. Adesso mi ha prescritto altri 5 gg di Betmiga e 30 giorni di Ialuril soft gel 1 compressa al giorno. Mi chiedo se non sia troppo poco o meglio, leggo che per le cistiti spesso usano fare le instillazioni vescicali di Ialuril e quindi mi chiedo se una compressa al giorno non sia troppo poco (sulla scatola stessa c’è scritto 1-2 compresse al giorno). Del resto lo Ialuril è un integratore come mille altri che mi hanno dato in erboristeria e che contengono, come lo Ialuril anche la curcuma. Sono veramente stremata e mi sto indebolendo anche fisicamente per questa situazione. Mi date un consiglio? Grazie

 

Gent.ma Signora, mi sembra di capire che la sua sintomatologia urinaria non abbia una chiara eziologia batterica. Oltre agli esami finora eseguiti, senz’altro utili nell’escludere patologie organiche, sarebbe a mio parere necessario un esame urodinamico per escludere cause disfunzionali che possano giustificare i sintomi urinari riferiti nonchè essere fattori di rischio per l’insorgenza e/o ricorrenza di infezioni urinarie. Le consiglio di rivolgersi ad un centro del pavimento pelvico e/o un ambulatorio di uro-ginecologia.

31 Gennaio 2017